..:: home ::..     ..:: forum ::..     ..:: blog ::..

Visitatori Online: 75

Johan Galtung

 

Johan Galtung

è riconosciuto come il fondatore dei moderni studi sulla pace. Nato a Oslo nel 1930, sperimentò da bambino gli orrori dell'occupazione nazista in Norvegia e la deportazione di suo padre in un campo di concentramento. Tali eventi lo impressionarono fortemente e lo spinsero ad abbracciare i principi della nonviolenza del Mahatma Gandhi, che mise subito in pratica attraverso l'obiezione di coscienza, che gli costò sei mesi di carcere. Dopo le lauree in matematica e sociologia all’Università di Oslo ha insegnato sociologia e metodologia della ricerca alla Columbia University.

Riconosciuto a livello mondiale come il fondatore dei moderni studi per la pace e per la fondazione scientifica degli stessi, aggiunge alla competenza scientifica una grande esperienza come consulente e mediatore nell’ambito dei conflitti internazionali (Israele-Palestina, ex Jugoslavia, Cecenia, area dei Grandi Laghi in Africa, Colombia, Birmania, ecc.).

E’ stato consulente di oltre dieci diverse agenzie e organismi delle Nazioni Unite all’interno di progetti e programmi in aree di crisi in diverse parti del mondo.
Rettore dell'Université nouvelle transnationale di Parigi, ha fondato nel 1959 l'International Peace Research Institute di Oslo, è stato professore di Ricerca sulla pace e i conflitti all'università di Oslo e consigliere presso le Nazioni Unite. Ha lavorato sui problemi dello sviluppo presso l'Iued di Ginevra. È professore onorario della Freie Universität Berlin, dell'Universidad de Alicante e della Princeton University, e membro del Berghof Stiftung di Berlino, del Geneva International Peace Research Institute, dell'Österreichisches Friedenforschungsinstitut e del Peace Research Institute di Alicante. E’ stato professore a contratto in più di 40 università in tutto il mondo. Ha dato vita al Journal of Peace Research e al Bullettin af Peace Proposals. Attualmente è professore di Peace Studies presso l'Università delle Hawaii.
Nel 1987 è stato insignito del "Right Livelihood Award", o "Premio Nobel per la Pace Alternativo", per la sua opera di educatore agli studi sulla pace.
Ha ottenuto 8 lauree Honoris causa dalle più prestigiose Università a livello mondiale (tra cui anche una in Sociologia presso l’Università di Torino) e almeno altrettanti titoli di riconoscimento accademico della sua instancabile opera.
Nel 1998 ha fondato Transcend, un’organizzazione a livello mondiale finalizzata a formare e diffondere la pratica della trasformazione nonviolenta dei conflitti, anche attraverso l’implementazione di una rete di dimensione mondiale di mediatori (www.transcend.org), ed indicare le possibili soluzioni ai gravi problemi che l'umanità si prepara ad affrontare alle soglie del nuovo secolo.

È autore di oltre 50 libri e 1.000 articoli, molti dei quali sono raccolti nei cinque volumi di Essays on Peace Research e di decine di pubblicazioni. Del 1994 è Human Rights in Another key, edito dalla Cambridge University Press. Solo una minima parte di questi sono stati pubblicati in italiano: ricordiamo presso le edizioni Gruppo Abele Ambiente, sviluppo e attività militare, Ci sono alternative!, Buddismo, una via per la pace, Gandhi oggi. Presso le edizioni Satyagraha è uscito Storia dell'idea di pace. Di recentissima pubblicazione presso le edizioni Esperia, la casa editrice della Isg, Scegliere la pace: un dialogo con Daisaku Ikeda presidente della Soka Gakkai Internazionale sui diritti umani, sulla pace, sul ruolo che può svolgere il Buddismo per la soluzione nonviolenta dei conflitti del nostro pianeta.
La sua ultima fatica si intitola Economics in another key, nella quale Galtung espone un'aspra critica contro il pensiero economico corrente.

 


Home page  |  Contattaci  |  Il Forum  |  Il Blog  |  Aderisci alla Fiera  |

Visualizzazione consigliata I.E. 5 o sup. - 1024X768