..:: home ::..     ..:: forum ::..     ..:: blog ::..

Visitatori Online: 59

Laboratorio - Leggere in pace

 

Ma allora le fiabe non raccontano sempre la verità.

Forse anche una strega certe volte può salvare un bambino.

Lia Levi, La portinaia Apollonia

 

Esiste da sempre una retorica della guerra, fatta di Eroismo, Onore, Coraggio e tutte le altre Maiuscole che volete. L’abbiamo vista in tanti film, sentita in tanti discorsi e letta in certi romanzi. Ma soprattutto oggi – mi pare – c’è da chiedersi: che cosa c’è di Eroico o di Onorevole o di Coraggioso nell’ammazzare civili inermi e nello storpiare i bambini?

Francesco D’Adamo, Appendice, Tutte le guerre di Laggiù, in Johnny il seminatore

Leggere in pace

La miniera della letteratura per l’infanzia è ricca di albi illustrati, fiabe, racconti, storie, sogni, memorie… capaci di parlare anche agli adulti.

Come orientarsi per cercare e scegliere i disegni, le illustrazioni e le parole capaci di aiutare a riconoscere e dare un nome alla emozioni, a gestire paura e rabbia, a stare dentro i conflitti senza farsi male, far male o distruggere le cose…?

 

Esistono storie capaci di far sognare la pace, di buttare la guerra nel cestino dei tabù?
Dove sono? Come si leggono?

Sono “solo” storie da bambini?

 

In occasione della terza edizione di Mondo in Pace, la fiera dell’educazione alla pace, i laboratori didattici sulla gestione dei conflitti della Facoltà di Scienze della formazione, si aprono alla città nella Loggia della Mercanzia.

Dalle 15,30 alle 17,30, genitori, nonni, educatori, uomini e donne in cerca di pace, possono unirsi agli studenti nel workshop “Leggere in pace”.

  •  Stefania Usai, della libreria L’Albero delle Lettere, proporrà mini bibliografie tematiche per fasce di età offrendo saggi di lettura voce alta, con consigli, suggerimenti, indicazioni e possibilità di sperimentarsi.

  • Donatella Curletto, del Centro Sistema Biblioteche della Provincia di Genova, presenterà l’aggiornamento della mostra bibliografica “Pace e tocco terra!” organizzata dal CSB in occasione della prima edizione di Mondo in Pace e che in questi due anni ha girovagato per il territorio provinciale (biblioteche, scuole…). Alcuni testi della mostra saranno oggetto di lettura ad alta voce.

 

Poi abbiamo lo “scannone”.

- Brr, che paura.

- Tutt’altro. Lo “scannone” è il contrario del cannone, e serve per disfare la guerra.
- E come funziona?

- E’ facilissimo, può adoperarlo anche un bambino. Se c’è la guerra, suoniamo la stromba, spariamo lo scannone e la guerra è subito disfatta.

Che meraviglia il paese con l’esse davanti.

Gianni Rodari, Il paese con l’esse davanti

 

 
 
 

 


Home page  |  Contattaci  |  Il Forum  |  Il Blog  |  Aderisci alla Fiera  |

Visualizzazione consigliata I.E. 5 o sup. - 1024X768